scegliere il tappeto giusto per il soggiorno

Anche se è un complemento d’arredo che “passa di moda” molto rapidamente, il tappeto non è mai venuto meno alla sua funzione originaria di rendere più calda e confortevole quella parte del soggiorno in cui si fa conversazione o ci si rilassa davanti alla tv o leggendo un libro. Nei living multifunzione moderni (che in un unico ambiente contengono zona conversazione, zona pranzo e zona cottura), il tappeto è l’elemento che “individua” per funzione l’area relax e le conferisce eleganza ed intimità.

Come scegliere il tappeto giusto?

Vanno studiati attentamente lo stile e i colori, ma anche la forma e le dimensioni in funzione della collocazione nella stanza.

Stile e colori

Si può scegliere il tappeto accompagnandolo allo stile e ai colori del pavimento e dell’arredamento, oppure giocando “a contrasto” (ad es. un tappeto moderno per “alleggerire” un arredamento troppo classico); in ogni caso è bene non accostare divano e tappeto dello stesso colore, perché “spariscono” l’uno nell’altro, né scegliere un tappeto con disegno decorativo in presenza di un divano già decorato e vistoso. Ad ogni stile, il suo tappeto:

  • in stile classico: in alternativa al “solito” (e costoso) persiano, puoi scegliere un tappeto a pelo raso, preferibilmente tinta unita e in colori tenui (beige, tortora);

  • in stile moderno: a fantasie geometriche, con forme eccentriche e colori decisi

  • in stile etnico: tessuti “grezzi” con trame evidenti o fibre vegetali (ad es. cocco) e i colori caldi delle terre (ruggine, ocra, arancio)

  • in stile shabby: tessuti “morbidi” come la lana o a pelo lungo e colori romantici (rosa pastello, verde salvia, lilla).

Forma e dimensioni

Non solo rettangolare, la forma del tappeto va scelta in funzione della collocazione nella stanza e della disposizione di divano e poltrone. Ad esempio:

  • tappeto libero: da collocare nello spazio libero di fronte al divano; è la posizione ideale per un tappeto di forma eccentrica o con disegno originale, che deve essere visto per intero (e non finire parzialmente sotto il divano);

  • tappeto isola: da collocare invece sotto il divano; ad esempio ovale o rotondo, è adatto quando si abbia il salotto al centro della stanza (o comunque non accostato alla parete), per un risultato apprezzabile richiede grandi dimensioni.

Per concludere: quando si tratta di scegliere il tappeto giusto al negozio nulla è più ingannevole delle dimensioni del tappeto che hai davanti!

a312

Non fidarti di quello che ti dice la memoria: prima di acquistare il tappeto, verifica con il metro che sia davvero adatto alle dimensioni della tua stanza.