progetto online 80 mq – porzione di casa di campagna

La richiesta è quella dello studio del piano terra. Ecco le richieste principali:

  • cucina lineare con penisola alta (con funzione di modulo contenitore e piano di lavoro superiore)
  • posizionare il tavolo di fronte alla finestra
  • ripostiglio
  • camera matrimoniale con cabina armadio
  • stile rustico in generale
  • cucina in stile industrial

planimetria ricevuta

planimetria arredata

Premessa

La proposta progettuale è stata sviluppata tenendo conto delle sue indicazioni, per ricavare un’ampia zona giorno open space.

Chiaramente la fattibilità tecnica, statica e la rispondenza alle normative edilizie dell’intervento proposto, dovranno essere valutate e sviluppate dal progettista che seguirà i lavori in loco.

Colori e finiture. Date le sue preferenze per lo stile industrial e trattandosi di un edificio che presenta qualche elemento “rustico” che merita di essere valorizzato, suggeriamo, dove possibile, di recuperare e mettere in evidenza gli elementi esistenti.

  • Soffitto con travi a vista: proponiamo la sabbiatura degli elementi in legno per riportare il tutto al colore naturale.
  • Pavimenti: volendo evitare materiali delicati quali il legno o il cotto, proponiamo pavimenti in grès con elementi di grande formato come ad esempio i listoni, che possono riprodurre un effetto d’insieme simile a quello di un parquet rustico.
  • Pareti: avendo un bel soffitto in legno, consigliamo per le pareti il colore bianco; dato che l’edificio ha una certa età, le murature potrebbero essere in pietra o in mattoni, interessanti da portare in parte a vista rimuovendo l’intonaco; nel caso in cui invece le murature non avessero alcuna valenza estetica, proponiamo di valorizzare alcune pareti con un rivestimento in mattoni, magari dipinti di bianco o di un color tortora chiaro.
  • Infissi esterni ed interni: se non ha particolari vincoli di facciata, suggeriamo il colore grigio, per creare il giusto “stacco” con le pareti bianche.
  • Arredamento: i materiali e i colori base per lo stile industrial sono il bianco, il nero, il legno in finitura naturale, l’acciaio e il vetro, il cuoio; a questi elementi base potrà aggiungere “tocchi” colorati a suo gusto con i complementi d’arredo (tappeti, cuscini, sedie, etc.).

Illuminazione: nell’elaborato grafico allegato proponiamo uno schema dei punti luce; di seguito daremo indicazioni più specifiche, stanza per stanza.

Ingresso

L’ingresso è molto ampio è può essere arredato con un mobile ad uso cappottiera, scarpiera, consolle, etc. ed essere utilizzato anche come zona studio/relax.

Colori e finiture: se il muro a confine con l’altra proprietà fosse in pietra o mattoni, potrebbe valere la pena portarli a vista; se invece la muratura esistente non fosse gradevole da vedere (o non valesse la pena rimuovere l’intonaco), proponiamo di rivestire la parete con mattoni da dipingere.

Illuminazione: trattandosi di un ampio ambiente quadrato, suggeriamo un punto luce a soffitto per una scenografica lampada a sospensione, da integrare con lampade da appoggio su tavolino e consolle; faretti da incasso a terra lungo saprete in pietra o mattoni per valorizzarla illuminandola dal basso.

Disimpegno vano scale

E’ una zona di passaggio in continuità con l’ingresso; se non ha particolari esigenze d’arredo, consigliamo di lasciare le pareti libere, arredando gli spazi con elementi non troppo invasivi (come ad esempio una consolle, una cassapanca, una composizione di quadri, etc.)

Colori e finiture: stessi colori e finiture della zona ingresso; l’elemento da valorizzare è la scala, che da sola caratterizza tutto l’ambiente.

Illuminazione: due punti luce a parete.

Zona giorno open space

Seguendo le sue indicazioni, abbiamo mantenuto parte della parete che delimitava la vecchia zona cucina e previsto un open space suddiviso funzionalmente in tre zone. In prossimità della zona di accesso abbiamo ricavato la zona soggiorno, con il divano orientato come da lei richiesto. La cucina è in linea, con bancone/snack accostato alla parete per delimitare la zona operativa dalla zona pranzo. In continuità con i moduli della cucina, abbiamo ricavato un vano ripostiglio/dispensa. Il tavolo da pranzo è in posizione luminosa accanto alle finestre, dove può essere allungato secondo necessità.

Colori e finiture: l’elemento che caratterizza la stanza è il soffitto con travi a vista, per cui sconsigliamo di mettere in evidenza altre pareti, se non quella della cucina, per la quale proponiamo lo stesso rivestimento in mattoni dipinti: lungo la parete della cucina sconsigliamo infatti la posa di rivestimenti, preferendo un top con pannello protettivo integrato.

Illuminazione: strisce led lungo tutto il perimetro della stanza, lampada ad arco nell’angolo divani, lampade a sospensione sopra il tavolo da pranzo e lungo lo sviluppo della cucina; un punto luce a parete nel ripostiglio/dispensa (sopra la porta).

Disimpegno zona notte

Abbiamo ingrandito il disimpegno per creare una nicchia per armadio a muro.

Colori e finiture: in questa zona proponiamo un ribassamento in cartongesso per avere un soffitto piano e far arrivare l’armadio a muro fino al soffitto.

Illuminazione: due faretti incassati nel controsoffitto.

Camera e cabina armadio

Abbiamo modificato lo spogliatoio per creare una cabina armadio vera e propria con accesso diretto dalla camera.

Colori e finiture: la parete da mettere in evidenza con un colore e/o una finitura diversa è quella alle spalle del letto, che si vede entrando nella stanza; se questo muro fosse in pietra o mattoni, potrebbe valere la pena portarne una parte a vista.

Illuminazione: per la camera proponiamo una lampada da terra posizionata in angolo per illuminare il soffitto dal basso, due punti luce a parete sopra i comodini (in alternativa all’abat-jour) e una lampada da tavolo sulla toeletta; per la cabina armadio un punto luce a soffitto.

planimetria con schema punti luce

planimetria quotata

La consulenza è stata sviluppata a partire da materiale grafico e informazioni fornite dal cliente e per questo la situazione rappresentata negli elaborati potrebbe risultare non del tutto corrispondente allo stato dei luoghi. Lo scopo della consulenza online è fornire al cliente un’idea base di partenza da sviluppare successivamente in sede di progettazione e direzione lavori.