Come costruire una mini serra

Autunno, è tempo di preparare il terrazzo per affrontare i rigori invernali. Molte piante potrebbero tranquillamente rifiorire con l’arrivo della primavera: perché buttarle o lasciarle in agonia sul pianerottolo del condominio? Una piccola serra è la soluzione giusta: ne esistono vari modelli, di tutte le misure e per tutte le tasche, ma costruirsela da soli non è poi così difficile.

Se ti stai domandando come costruire una mini serra sul tuo terrazzo o balcone, leggi le nostre semplici ed utili idee pratiche.

Se la serra ti serve solo per il ricovero invernale e andrà rimossa in primavera, basterà rivestire uno o più scaffali (per esempio quelli da cantina) con teli di plastica trasparente; soluzione ideale da addossare ad una parete, non troppo elegante, ma funzionale ed economica.

Se invece la serra rimane tutto l’anno, è necessario uno “sforzo” estetico: la struttura dovrà essere gradevole alla vista quando in primavera verranno rimossi i teli, per cui usa scaffali più belli, possibilmente in legno o in ferro, che in estate potrai arredare con piante e altri oggetti.

Qualche accorgimento: 

  1. se la struttura è molto leggera, devi ancorarla o zavorrarla: in caso di vento possono succedere disastri;
  2. le piante hanno bisogno di spazio: non ammassarle troppo!
  3. le piante hanno bisogno di aria, per cui la serra va periodicamente arieggiata nelle giornate di sole;
  4. le piante hanno bisogno di luce, quindi sarebbe preferibile orientare la serra a sud; in ogni caso, tieni sempre pulite le superfici trasparenti per agevolare il passaggio dei raggi solari;
  5. le piante hanno bisogno di acqua: ogni tanto ricordati di bagnarle un po’;
  6. controlla periodicamente l’interno della serra per verificare l’eventuale presenza di muschi e sostanze fungine che potrebbero danneggiare le piante.

Chi ha detto che non tutti possono avere il pollice verde?