finiture-esterne-casa

Le finiture esterne della casa dono esposte costantemente agli agenti atmosferici e vanno dunque scelte con cura anche in base al clima per evitare costose sorprese. Un paio d’esempi:

  • Chi abita vicino al mare sa bene che la salinità dell’aria non fa bene al legno
  • Chi abita in pianura padana sa che l’umidità della nebbia apre crepe negli intonaci.
  1. Un rivestimento in mattoni o pietra faccia-vista non richiederà quasi manutenzione e “invecchierà” con stile.
  2. Il semplice intonaco invece dovrà essere periodicamente “ritoccato” e tinteggiato. Non parliamo del legno.

N.B. Dove devono stare le cassette postali?