manutenzione termosifoni

Il primo freddo ti ha colto alla sprovvista e devi accendere il riscaldamento?  Ecco qualche dritta inerente la manutenzione dei termosifoni per farsi trovare pronti.

La pulizia: basterà passare lo scovolino e lo straccio con normale detergente per eliminare polveri e residui. Sembra una banalità, ma se si trascura la pulizia, alla prima accensione il movimento dell’aria calda provvederà subito a sporcare il muro con i caratteristici “baffi” da termosifone!

Lo spurgo: spesso durante l’estate si formano delle bolle d’aria nelle tubature dell’impianto, motivo per cui a volte i termosifoni non scaldano abbastanza e presentano zone più fredde; per far uscire l’aria, svitate la valvola di sfiato presente nella parte superiore del termosifone fino a quando non arriva l’acqua e richiudete. Per non bagnarsi, può essere utile tenere uno straccio o un contenitore sotto la valvola durante l’operazione. In questo modo il vostro termosifone scalderà in maniera efficiente ed uniforme.

Il controllo della pressione: l’operazione di spurgo, in caso di presenza di molta aria nelle tubazioni, potrebbe far scendere troppo la pressione dell’impianto e la caldaia potrebbe andare in blocco. Niente panico: in questo caso sarà la caldaia stessa ad indicarvi il problema e rimandarvi al manuale dell’utente in cui vengono date le indicazioni per ripristinare il valore di pressione corretto.

Cosa sono le termovalvole per termosifoni?