Seleziona una pagina
varie tipologie di ventilatori

Con l’arrivo dell’estate, un’alternativa all’andare al fresco in campeggio e all’aria condizionata è l’utilizzo dei ventilatori: in realtà entrambi i sistemi possono coesistere e spesso vengono utilizzati insieme per massimizzare il comfort e l’efficienza energetica. È chiaro che i ventilatori offrono un miglioramento dell’aria, mentre l’aria condizionata abbassa effettivamente la temperatura dell’ambiente.

Come mai i ventilatori danno una sensazione di benessere,

pur non abbassando la temperatura?

  1. La circolazione dell’aria determina una piacevole brezza e una sensazione di sollievo e piacere sulla pelle: l’aria infatti aiuta a dissipare il calore del corpo.
  2. L’aria aiuta a dissipare il calore del corpo e il sudore evapora più velocemenete, così migliora la temperaura corporea.
  3. L’aria della stanza, essendo mossa dai ventilatori è meno stagnante e l’ambiente diventa più fresco e confortevole.
  4. L’utilizzo combinato con l’aria condizionata permette di convogliare l’aria in modo uniforme migliorandone la distribuzione: in sostanza possono “spingere” l’aria fresca verso le zone più calde della casa, magari quelle lontane dagli split (leggi qui riguardo al deflettore). Con una migliore distribuzione puoi anche alzare la temperatura dell’aria condizionata e ridurre così il consumo energetico (certo, anche il ventilatore consuma energia elettrica, ma nel complesso si ha un vantaggio).

Le tipologie di ventilatori sono molte

e può essere difficile capire quale sia la più adatta alle proprie esigenze. Di seguito diamo dei consigli generali sulle 4 tipolgie più comuni che trovi nella case 😉

Ventilatori a piantana

I ventilatori a piantana sono quelli più classici e comuni, caratterizzati da una base stabile, un’asta regolabile che permette di variarne l’altezza e la parte superiore oscillante e inclinabile per distribuire il flusso d’aria in più direzioni. Le pale sono protette da una griglia per evitare di toccarle accidentalmente mentre sono in movimento.

  • Rispetto ai ventialtori a colonna, quelli a piantana consentono di indirizzare il flusso d’aria in una direzione specifica, molto utile se di desidera portare l’aria in un punto preciso della stanza.
  • In generale sono più economici e leggeri di quelli a colonna.
  • Sono spesso utilizzati anche all’esterno (terrazze, ristoranti, spazi aperti, etc.) per la loro portabilità (più leggeri e facili da spostare), per l’altezza regolabile e perchè la possibilità di indirizzare il flusso d’aria è particolarmente utile all’aperto. Esitono anche modelli progettati proprio per l’esterno più resistenti alle condizioni atmosferiche.

Ventilatori a colonna o a torre

I ventilatori a colonna (all’interno della colonna ci sono le pale che generano il flusso d’aria), detti anche a torre, hanno una forma più elegante di quelli a piantana e sono slanciati con un design è verticale e a forma di colonna (ecco il perchè del nome). Queste caratteristiche e il loro profilo sottile consentono di:

  1. occupare meno spazio dei ventilatori a piantana;
  2. avere una migliore integrazione con l’arredamento.
  • Di solito questa tipologia di ventilatori ha funzioni più avanzate, come il display digitale, il telecomando, il controllo remoto, il timer programmabile e varie modalità di funzionamento.
  • L‘aria è distribuita su una superficie più ampia rispetto a quelli a piantana.
  • Sono perfetti da posizionare negli angoli e in spazi stretti dove i ventilatori tradizionali più voluminosi non sono adatti.

Ventilatori da tavolo

Sono ventilatori compatti e portatili, perfetti per l’uso in quelle situazioni in cui si desidera una ventilazione diretta su piccola scala, come in camera da letto o alla postazione di lavoro.

Si appoggiano su tavolini, scrivanie, comodini, mensole, etc. e il loro scopo è essere pratici e facili da utilizzare. Come i ventilatori a piantana sono caratterizzati da una griglia di protezione che circonda le pale.

Ventilatori a soffitto:

Offrono una una migliore distribuzione dell’aria dato che il flusso d’aria generato dalle lunghe pale rotanti, copre una superficie più ampia e in modo più uniforme: questa uniformità è garantita poi dal fatto che vengono posizionati al centro del soffito della stanza.

  • A differenza dei modelli precedenti, essendo installati a soffitto, si libera spazio sul pavimento e sui mobili: perfetti per ambienti con poco spazio.
  • Sono silenziosi durante il funzionamento.
  • Solitamente includono l’illuminazione a soffitto.

    Scegli il ventilatore chiaramente in base alle tue esigenze e diposnibilità economiche. Ricorda che i ventilatori sono i campioni dell’illusione: ti fanno sentire più fresco, ma solo finché non guardi il termostato dell’aria condizionata 🙂