consigli-appendere-quadri-stile-nf20.jpg

ecco le nostre 1o dritte 😉

  1. Non avere fretta di piantare chiodi! L’entusiasmo può essere un pessimo consigliere; prima di appenderli, appoggia i quadri alla parete e studia con calma la composizione ideale e gli eventuali accostamenti e allineamenti. 
  2. Non appenderli troppo in alto, né troppo in basso. Alle opere migliori spetta il “posto d’onore”: l’altezza ideale è quella degli occhi di una persona in piedi.
  3. Il quadro è molto grande? Perché si possa apprezzare al meglio, è bene che abbia una parete tutta per sé.
  4. I quadri sono piccoli? Raggruppali in blocchi a più file e colonne, mantenendo solo qualche allineamento, così da dare un po’ d’ordine e di equilibrio ad un’apparente casualità.
  5. La composizione non deve essere per forza simmetrica. Non è detto che la soluzione migliore sia quella con il quadro al centro della parete, anzi, a volte giocare sull’alternanza di pieni e vuoti dà risultati originali e sorprendenti. Se i formati sono molto diversi, non allineare i quadri, ma prediligi composizioni libere e, se li accosti, lascia pochi centimetri tra l’uno e l’altro, per evitare che sembrino messi a caso”.
  6. Sulle scale e negli ambienti di passaggio i quadri vengono guardati molto da vicino e “in movimento”: meglio evitare opere troppo grandi e preferire composizioni di quadri più piccoli.
  7. Non trascurare l’illuminazione, perché la luce giusta valorizza l’opera; i quadri non devono stare né troppo in ombra, né troppo alla luce (per evitare effetti di riflesso e riverbero).
  8. Non sopra il radiatore. Può sembrare una posizione ideale (visto che dove c’è il radiatore non ci sono mobili), ma non lo è, perché i quadri “soffrono” il calore eccessivo e i movimenti dell’aria calda trasportano e depositano polveri. 
  9. In stile con l’arredamento? Se un’opera d’arte è davvero bella, è senza tempo e può trovar posto quasi con ogni stile; per accompagnare un quadro allo stile e ai colori dell’arredo, può essere sufficiente sostituire (o eliminare del tutto) la cornice.
  10. La parete vuota ti dà ansia? Non limitarti ad una sola grande opera e scegli invece una composizione (implementabile nel tempo) di tanti piccoli quadri da accostare fino ad occupare anche tutta la parete. Molto di tendenza.