galateo tavola smartphone

Cosa c’entra il galateo a tavola con l’architettura e la progettazione? Poco forse, ma ho voglia di parlarne.

Hai studiato tutto alla perfezione:

e così hai raggiunto una combinazione impeccabile di colori, forme e materiali, complementi d’arredo inclusi: la tua casa è “da rivista”, sei pronto a ricevere ospiti!

  • Grazie a internet hai appreso le regole del galateo per apparecchiare correttamente la tavola: la posizione delle stoviglie, dei bicchieri, delle posate …
  • Arrivano gli ospiti, vi sedete al tavolo e …. ed ecco spuntare lo smartphone, ormai immancabile, appoggiato sulla tovaglia, alla destra del piatto!

Vi prego, NON sulla tovaglia; lo smartphone è sporco come il denaro: viene appoggiato ovunque e manipolato nei posti più strani (bagno incluso!). E non viene quasi mai pulito, se non con una patetica “alitata-strofinata” che serve solo a spalmarne il suidiciume. Davvero pensate che sia una buona idea appoggiarlo sulla tovaglia o comunque sul tavolo vicino alle posate?

Bando alla vita sociale virtuale, quando sei a cena in compagnia! Dedicati solo agli altri commensali (ho partecipato a troppe cene dove tutti i commensali “smanettavano” …): è proprio indispensabile continuare a condividere in tempo reale il tuo stato e postare la foto di quello che stai mangiando?

Meno realtà virtuale e più vita reale 🙂