progetto 60 mq – studio di un appartamento con una camera da letto

richieste principali:

  • zona giorno open-space
  • cucina con penisola
  • inserimento di libreria in cartongesso e di arredi esistenti
  • cabina armadio

planimetria ricevuta

planimetria arredata

PREMESSA

Colori e finiture. Dato che i mobili che ha già e che intende riutilizzare hanno uno stile moderno e colori decisi (in particolare la libreria rossa), suggeriamo per il pavimento e per la tinteggiatura delle pareti colori chiari e neutri, per dare luminosità all’ambiente. Per il parquet consigliamo un’essenza di colore chiaro e naturale, che si accompagna molto bene alla libreria rossa; l’open space è un ambiente grande e luminoso e può essere valorizzato con listoni di grande formato. Per le pareti consigliamo un tortora chiaro di base, in una tonalità di colore calda, per mettere in evidenza le porte ed eventuali altri mobili bianchi. Per le porte interne proponiamo il bianco; per i soffitti, i controsoffitti e la libreria in cartongesso il bianco. L’open space è già “ricco” per la presenza di molte aperture e della sua grande libreria rossa, per cui sconsigliamo di utilizzare rivestimenti, finiture o colori particolari per differenziare qualche parete: in questo caso riteniamo che non ve ne sia bisogno. Di seguito daremo indicazioni più specifiche, stanza per stanza.

Illuminazione: Nell’elaborato grafico allegato proponiamo uno schema dei punti luce; anche in questo caso, di seguito daremo indicazioni più specifiche, stanza per stanza.

planimetria con schema punti luce

Ingresso

A lato della porta d’ingresso sono state ricavate due nicchie per armadi a muro, da utilizzare come guardaroba ospiti e ripostiglio. Per le ante degli armadi suggeriamo il colore bianco, eventualmente con la stessa finitura delle porte (nelle immagini 3D abbiamo ipotizzato un colore bianco con leggera venatura a vista).

Illuminazione: un punto luce a parete per un’applique di piccole dimensioni.

Zona Pranzo

Abbiamo riutilizzato tutti i suoi moduli libreria lungo la parete alle spalle del suo tavolo da pranzo in vetro. Per schermare la zona studio dalla zona cottura, è stata realizzata una libreria con struttura in cartongesso (i ripiani sono in parte in cartongesso, in parte in cristallo).

Colori e finiture: la grande libreria a tutta parete costituisce di per sé un elemento scenografico, cui non è il caso di aggiungere altro (se la libreria fosse priva di “schiena”, consigliamo di dipingere di bianco la porzione di parete che starà dietro la stessa); la struttura della libreria in cartongesso è bianca con inserti rossi.

Illuminazione: un punto luce a soffitto sopra il tavolo e una lampada da tavolo sulla scrivania.

Zona Soggiorno

Proponiamo un mobile tv basso, per non “riempire” troppo la parete. Il suo divano è un po’ piccolo per il nuovo ambiente, ma non abbastanza da essere riutilizzato insieme ad un altro divano (lo spazio non è sufficiente), ma potrà certamente riutilizzarlo abbinandolo ad una poltroncina; nelle immagini 3D abbiamo inserito un divano più grande con penisola. La porta che separa la zona giorno dalla zona notte è a vetro, senza telaio e senza contorno.

Illuminazione: un punto luce a parete tra finestra e porta-finestra per la sua lampada, da poter “snodare” verso il centro della zona divano.

Zona Cucina

La cucina si sviluppa su tre lati, con penisola/bancone snack complanare; le colonne sono affiancate nell’angolo accanto alla porta-finestra per lasciare spazio ad un piano di lavoro a ferro di cavallo. A seconda delle sue preferenze può valutare se far realizzare o meno i pensili sulla parete lunga. La cucina è laccata bianca, come da sua indicazione; per non esagerare con gli inserti rossi, abbiamo preferito proporre una cucina bianca con top grigio e riservare il colore rosso ai complementi d’arredo (ad esempio gli sgabelli del bancone snack). La cappa è un modello scenografico a sospensione (in alternativa è possibile anche la cappa a scomparsa, contenuta nel ribassamento in cartongesso).

Colori e finiture: colori e finiture sono ovviamente gli stessi del resto della zona giorno; per caratterizzare la zona operativa proponiamo un controsoffitto in cartongesso; sconsigliamo la posa di rivestimenti, preferendo mobili con pannello protettivo integrato o pareti con finiture specifiche (come ad esempio la pittura vetrificata), lavabili e resistenti anche alle alte temperature.

Illuminazione: strisce led incassate nel controsoffitto sopra i piani di lavoro, cappa con illuminazione integrata, un punto luce a soffitto in corrispondenza dai moduli a colonna. Se inserirà i pensili, suggeriamo una striscia led anche sotto gli stessi, per illuminare direttamente il piano di lavoro.

Disimpegno

Nel disimpegno sono state ricavate due nicchie; nella più grande possono essere inserite lavatrice e asciugatrice; la nicchia più piccola può essere attrezzata come scarpiera. Illuminazione: un punto luce a soffitto al centro.

Bagno zona giorno

Come da sua indicazione, il bagno è dotato di vasca; è stata inserita una porta a scomparsa per minimizzare gli ingombri.

Colori e finiture: la disposizione si presta alla posa di un rivestimento basso (circa 100/120cm, a seconda del tipo di formato).

Illuminazione: un punto luce a soffitto al centro della stanza e uno o due punti luce a specchio.

Camera da letto

E’ stata mantenuta la stessa disposizione già prevista per il letto.

Colori e finiture: dato che l’arredamento è costituito dai soli letto e comodini, suggeriamo di mettere in evidenza la parete dietro il letto, ad esempio con una boiserie cui accostare un letto senza testiera, oppure con un colore e/o una finitura diversi rispetto alle altre pareti.

Illuminazione: una presa comandata per lampada da terra in angolo per poter riutilizzare la sua piantana alogena e due abat-jour o due punti luce a parete per i comodini.

Cabina armadio

Per poter godere di un po’ di luce naturale, la cabina armadio potrebbe non avere la porta d’ingresso ed essere pensata come uno spazio in continuità con la camera, oppure potrebbe avere una porta a vetro a doppio battente.

Colori e finiture: trattandosi di ambienti funzionalmente in continuità, l’ambiente avrà gli stessi colori e le stesse finiture della camera; per avere una tipologia di illuminazione ad incasso, proponiamo un controsoffitto in cartongesso.

Illuminazione: per illuminare in maniera omogenea e non avere mai la luce alle spalle, consigliamo punti luce a soffitto, che permettono inoltre di avere le pareti completamente attrezzabili; suggeriamo quindi strisce led incassate nel controsoffitto (se vorrà realizzarlo) lungo il perimetro del vano oppure due punti luce a soffitto.

Bagno privato

Per sfruttare meglio gli spazi, proponiamo un lavabo d’angolo. La porta può essere a vetro (acidato) per poter garantire un po’ di luce naturale, anche se indiretta.

Colori e finiture: trattandosi di un piccolo bagno cieco, suggeriamo colori chiari e luminosi; il pavimento può essere lo stesso della camera, cui abbinare un rivestimento ad altezza del box doccia su tutti e quattro i lati (poiché il bagno è piccolo, ha poco senso pensare a “combinazioni” con rivestimento alto nell’angolo della doccia e rivestimento basso sulle altre pareti).

Illuminazione: un punto luce a soffitto, da integrare con un punto luce a specchio.

planimetria quotata

Si riportano di seguito le immagini render fotorealistiche

La consulenza è stata sviluppata a partire da materiale grafico e informazioni fornite dal cliente e per questo la situazione rappresentata negli elaborati potrebbe risultare non del tutto corrispondente allo stato dei luoghi. Lo scopo della consulenza online è fornire al cliente un’idea base di partenza da sviluppare successivamente in sede di progettazione e direzione lavori.