Progetto online 70 mq: studio di un appartamento

Richieste principali:

  • zona giorno open space con tavolo rotondo da 4 posti ma espandibile;
  • camera matrimoniale con ampio armadio o cabina armadio;
  • nessuna richiesta per la seconda camera.

planimetria ricevuta

planimetria arredata

LEGENDA

  1. madia
  2. mobile basso/tv
  3. libreria/pensili
  4. tavolo diam. 100cm estensibile
  5. colonna dispensa/cantinetta
  6. colonna frigorifero
  7. colonna forni
  8. piano cottura
  9. lavabo
  10. lavastoviglie
  11. piano di lavoro
  12. mini-bancone snack
  13. pannello appendiabiti
  14. armadio riposiglio
  15. doccia 70x100cm
  16. libreria/scrivania
  17. armadio a ponte
  18. settimanale
  19. inserto in vetro
  20. tv su sopporto orientabile
  21. doccia
  22. vetro fisso

Premessa

La consulenza è stata sviluppata tenendo conto delle sue indicazioni: l’attuale distribuzione ottimizza bene gli spazi, per cui l’abbiamo in buona sostanza mantenuta, limitandoci a piccoli interventi localizzati al fine di personalizzare ogni ambiente in base alle sue esigenze. Non abbiamo previsto la cabina armadio, perché riteniamo che gli spazi non siano sufficienti per ricavarne una di dimensioni adeguate.

Colori e finiture. Trattandosi di un edificio nuovo, concordiamo con lei sulla scelta di un pavimento in grès in formato a listoni (effetto legno) di colore chiaro, per garantire luminosità agli ambienti; per creare un’atmosfera “calda” può scegliere tra le tonalità dei beige, evitando i grigi, che hanno tonalità più fredde: si tratta di una scelta sempre indovinata, perché sono colori neutri ed eleganti, che si adattano facilmente a tutti gli stili di arredo. Visto che sta valutando mobili bianchi e pensili in legno per la cucina, proponiamo un color tortora molto chiaro per le pareti, così da creare il giusto “stacco” con l’arredamento. Per lo stesso motivo, se ha possibilità di scegliere il colore degli infissi, consigliamo il bianco, sia per finestre e portefinestre, sia per le porte interne. Per i soffitti e i controsoffitti consigliamo il bianco. Riguardo al suo dubbio se sia preferibile orientarsi su laccato o laminato, è difficile dare consigli perché si tratta di finiture dalla resa estetica diversa e molto soggettiva.

Di seguito daremo indicazioni più specifiche, stanza per stanza.

Illuminazione. Nell’elaborato grafico allegato proponiamo uno schema dei punti luce; anche in questo caso, di seguito daremo indicazioni più specifiche, stanza per stanza.

planimetria con schema punti luce

Zona giorno open space

  • La parete attrezzata/tv è lungo la parete a sinistra della porta d’ingresso ed è costituita da una composizione multifunzionale comprendente madia, mobile basso a cassettoni, libreria e pensili.
  • Il divano è a tre posti con pouf da disporre a penisola (in alternativa può valutare un modello ad angolo da quattro posti); riguardo al colore del divano, concordiamo con lei su un grigio o su un colore comunque neutro, dato che si può riservare la nota di colore ai complementi d’arredo (ad esempio i cuscini).
  • Il tavolo da pranzo estensibile è posizionato accanto al divano, in posizione tale da poter essere allungato verso il centro della stanza senza dover essere spostato; la scelta del piano in cristallo è corretta, perché ne “alleggerisce” l’impatto.
  • La cucina si sviluppa ad L, con le tre colonne affiancate e disposte verso il lato soggiorno e la zona operativa ad angolo con lavabo sotto la finestra. Come da sua indicazione, al centro della cucina abbiamo inserito una piccola isola con bancone snack: come già abbiamo fatto notare, gli spazi di passaggio intorno all’isola sono minimi, per cui le consigliamo di scegliere un’isola di dimensioni molto ridotte o dotata di piccole rotelle per essere spostata facilmente all’occorrenza.

Colori e finiture. Forma e disposizione dell’open space sconsigliano giochi di colore e/o rivestimenti alle pareti. Per un ambiente più elegante, in continuità con il soggiorno, suggeriamo di evitare il rivestimento nell’angolo cucina, ma di scegliere in alternativa una resina o una pittura speciale (lavabile e resistente alle alte temperature).

Illuminazione. Dato che il tavolo è estensibile e che può cambiare posizione quando viene allungato, sconsigliamo il punto luce a soffitto, che “funziona” solo se rimane sempre perfettamente centrato sul tavolo; sopra il lavabo riteniamo che non sia necessario un punto luce, ma può considerare di aggiungere un punto luce a soffitto per un faretto. Per la zona soggiorno/pranzo: due punti luce a parete (zona ingresso e zona pranzo); per la cucina: strisce led sopra e sotto i pensili (per avere sia luce indiretta diffusa nella stanza, sia luce diretta sui piani di lavoro), un punto luce a soffitto per un faretto in corrispondenza del lavabo e due faretti a sospensione sull’isola (i tre faretti possono essere dello stesso tipo, ma ad altezze diverse).

Disimpegno

La nicchia per l’armadio a muro ad uso ripostiglio è stata mantenuta. Di fronte alla porta che va nella zona giorno c’è spazio per un pannello appendi-abiti (magari a specchio, per poter “dilatare” virtualmente gli spazi). Abbiamo mantenuto la porta a scomparsa, ma lo spazio è sufficiente anche per una porta a battente.

Colori e finiture. Proponiamo un controsoffitto in cartongesso (che può essere utile anche per la canalizzazione dell’impianto di raffrescamento) al fine di incassarvi i corpi illuminanti.

Illuminazione. Strisce led o mini-faretti da incasso lungo il percorso.

Bagno

Non è stato modificato. Come da sua richiesta il bagno è dotato di doccia.

Colori e finiture. Ha forma regolare ed è luminoso perché dotato di finestra, quindi non diamo suggerimenti “tecnici” riguardo al colore, tipo e posa del rivestimento.

Illuminazione. Un punto luce centrale a soffitto e un punto luce a specchio.

Camera singola

Non è stata modificata. Anche se al momento non ha necessità di arredarla, le proponiamo comunque una soluzione d’arredo (utile per definire l’impianto elettrico) come camera singola per bambini o ragazzi, con letto accostato alla parete per avere più spazio al centro per il gioco e/o lo studio.

Colori e finiture. Poiché al momento non ha una destinazione precisa, suggeriamo di non diversificare il colore delle pareti.

Illuminazione. Un punto luce centrale a soffitto (sempre consigliabile in questi casi, dato che l’arredamento potrebbe essere modificato nel tempo) oppure un punto luce a parete, da integrare con lampada da tavolo e abat-jour.

Camera matrimoniale con bagno

Le dimensioni della stanza sono rimaste più o meno le stesse, ma è stato smussato a 45° lo spigolo in corrispondenza del bagno per agevolare il passaggio e fare sembrare la stanza meno stretta; come da lei richiesto, abbiamo inserito una porta a scrigno, ma per le camere suggeriamo sempre (quando possibile) porte ad anta, perché garantiscono una migliore tenuta alla trasmissione dei rumori. L’armadio si sviluppa ad L nella zona di ingresso, così da garantire più privacy alla zona letto; trattandosi di un armadio “importante” consigliamo di scegliere un colore molto chiaro. Il bagno, come da sua indicazione, è dotato di doccia, che abbiamo realizzato in nicchia con vetro fisso in corrispondenza del lavabo.

Colori e finiture. In camera la parete alle spalle del letto può essere messa in risalto con un colore e/o una finitura diversi rispetto alle altre pareti. In bagno proponiamo di far realizzare un controsoffitto in cartongesso nella zona doccia, così da potervi incassare il soffione doccia e/o i corpi illuminanti; consigliamo la posa di un rivestimento basso (ad eccezione ovviamente della nicchia doccia); l’inserto vetrato nella parete inclinata a 45° può essere realizzato con vetro montato su semplice telaio metallico o con elementi decorativi tipo mattoncini in vetro-cemento.

Illuminazione. In camera suggeriamo di diversificare l’illuminazione per zone: due punti luce a soffitto nella zona armadi e un punto luce a parete alle spalle del letto, da integrare con abat-jour sui comodini. In bagno proponiamo un punto luce a soffitto, una serie di mini-faretti da incasso nella zona doccia e uno o due punti luce a specchio.

planimetria quotata

La consulenza è stata sviluppata a partire da materiale grafico e informazioni fornite dal cliente e per questo la situazione rappresentata negli elaborati potrebbe risultare non del tutto corrispondente allo stato dei luoghi. Lo scopo della consulenza online è fornire al cliente un’idea base di partenza da sviluppare successivamente in sede di progettazione e direzione lavori.